Pubblicato di recente il quaderno 1 contenente i primi risultati della ricerca
Abruzzo 2020 Visione strategica del territorio regionale“, a cura di Roberto Mascarucci, Aldo Cilli e Luisa Volpi (edito da Sala editori, Pescara, ottobre 2014), con prefazione di Gianni Pittella (Presidente Gruppo S&D al Parlamento europeo) e contributi di: Piergiorgio Landini, Nicola Mattoscio, Roberto Campo, Graziano di Costanzo, Massimo Luciani, Gianni Natale.

Abruzzo_2020cop
DESCRIZIONE
I pochi fondi pubblici oggi disponibili devono essere utilizzati nel miglior modo possibile, massimizzando la loro capacità di innescare meccanismi autopropulsivi di sviluppo delle comunità locali. E questo è possibile solo valorizzando le suscettività endemiche che il territorio possiede e affidando all’azione programmatica il mero compito di creare le opportune sinergie.L’Europa richiede con la programmazione 2014/20 un nuovo approccio: superare la storica discrasia tra territorio ed economia e investire laddove il contesto locale è maggiormente in grado di ottimizzare il valore dell’investimento. È per questo che la programmazione dei fondi strutturali deve cominciare ad essere guidata dalle logiche della pianificazione spaziale.La nostra ricerca ha prodotto alcune riflessioni e proposte già discusse con un gruppo di “osservatori privilegiati”, oggetto di questo quaderno: un quadro aggiornato e innovativo del sistema territoriale regionale, basato su “indicatori” più qualitativi che quantitativi, su intuizioni più “spaziali” che socioeconomiche, per mettere a disposizione della società abruzzese una interpretazione tendenziosa per orientare le prossime scelte programmatiche.

Il libro è in vendita online al seguente indirizzo:
http://www.salaeditori.eu/prodotto/abruzzo-2020-quaderno-1/