Pubblicato di recente il libroRipensare il territorio. La rivalutazione dello spazio fisico per una nuova idea di coesione territoriale“, di Aldo Cilli. Presentazione di Piero Fassino e Luciano Lapenna, prefazione di Roberto Mascarucci (edito da Riccardo Condò Editore – Marzo 2016).

DESCRIZIONE
La recente “riforma Delrio” degli enti locali, ispirata anche dalla pressante esigenza di contrazione della spesa, ha demandato alle Regioni il compito di legiferare per individuare, in ambito locale, criteri più efficaci nel determinare processi di associa- zionismo tra municipi. Il rischio da scongiurare, ora, è che norme locali inadeguate si ispirino a meri criteri quantitativi, tali da realizzare “fusioni a freddo”, decise in remoto, invise alle comunità locali poiché non aderenti ai bisogni del territorio. Una riuscita riorganizzazione dell’assetto spaziale/dimensionale e funzionale/organizzativo delle autonomie locali ed, in particolare, dei comuni, specie nelle aree interne, invece, potrebbe contribuire alla ripresa economica del paese tornando a valorizzare quell’Italia minore, chiamata alla sfida della sopravvivenza e, quindi, della competitività. Il presente lavoro vuole farsi strumento dialogico di aiuto alla decisione indagando, a partire da una sperimentazione condotta nel Centro Abruzzo, la possibilità di legare un’efficace ristrutturazione degli enti locali sia ad un’adeguata riconsiderazione pluri-direzionata di fattori fisico-spaziali, sia ad una complessiva re-interpretazione mirata, alle varie scale, dello schema di “funzionamento” del territorio.

copertina_2

Il libro è in vendita online al seguente indirizzo:
www.riccardocondoeditore.it